Borsa Usa: indici poco mossi

14/09/2018 16:17:35

La Borsa di New York ha aperto l'ultima seduta della settimana senza grandi variazioni. Il Dow Jones guadagna lo 0,1%, l'S&P 500 lo 0,05%. Piatto il Nasdaq Composite.
Tra i titoli in evidenza Adobe Systems +2%. Il gruppo dei software ha comunicato risultati relativi al terzo trimestre dell'esercizio 2018 migliori rispetto alle stime. Nei tre mesi allo scorso 31 agosto, Adobe ha registrato profitti netti in crescita da 419,6 milioni di dollari, pari a 84 centesimi per azione, a 666,3 milioni, e 1,34 dollari. Su base rettificata l'eps si è attestato a 1,73 dollari, a fronte del balzo dei ricavi del 24,4% a 2,29 miliardi. Il consensus di Thomson Reuters era invece per 1,69 dollari e 2,25 miliardi rispettivamente. Segnali più contrastanti sono arrivati però dall'outlook: la società californiana stima infatti per l'attuale periodo una crescita dei ricavi dalla divisione digital media del 22% annuo, a fronte, ricorda Reuters, del 28% registrato negli ultimi quattro trimestri. La guidance in termini di eps è per 1,87 dollari, contro gli 1,86 dollari del consensus di Thomson Reuters.
Valvoline -8%. Jp Morgan ha tagliato il rating sul titolo del produttore di lubrificanti per auto a underweight da neutral.
Dave & Buster's +2%. La catena di sale giochi ha migliorato la guidance 2019 ed ha approvato un programma di acquisto di azioni proprie da 100 milioni di dollari. Il prossimo 10 ottobre sarà messo in pagamento un dividendo trimestrale di 0,15 dollari per azione.
Sul fronte macroeconomico il Dipartimento del Commercio ha reso noto che le vendite al dettaglio hanno evidenziato nel mese di agosto un incremento dello 0,1% m/m, dopo un incremento dello 0,7% a luglio (rivisto da +0,5%), risultando superiore alle attese fissate su un incremento dello 0,4%. L'indice escluso il comparto auto è cresciuto dello 0,3% dal +0,9% della rilevazione precedente (rivisto da +0,6%). Le attese erano per un indice pari al +0,5%.
I prezzi alle importazioni Usa nel mese di agosto sono diminuiti dello 0,6% su base mensile dopo la flessione dello 0,1% di luglio (rivisto da -0,4%). Le attese degli analisti erano per un decremento dei prezzi dello 0,2% su base mensile. Rispetto all'anno precedente si è rilevata una crescita pari al 3,7%. I prezzi delle esportazioni sono scesi dello 0,1% a agosto, dal -0,5% di luglio. Rispetto a un anno fa i prezzi delle esportazioni sono cresciuti del 3,6%.
La Federal Reserve ha reso noto che nel mese di agosto la Produzione Industriale ha evidenziato una crescita dello 0,4% rispetto al mese precedente. Il dato ha battuto le attese (+0,3%) risultando pari alla rilevazione precedente (rivisto dal +0,1%). Il tasso di utilizzo della capacita' produttiva si e' attestato al 78,1%, dal 77,9% della rilevazione precedente risultando inferiore alle attese pari al 78,3%.

RV - www.ftaonline.com