Azimut: utile netto +12% a 39 mln nel terzo trimestre

08/11/2018 14:55:37

Il Consiglio di Amministrazione di Azimut Holding SpA ha approvato oggi il resoconto intermedio di gestione al 30 settembre 2018. I risultati della gestione evidenziano i seguenti dati salienti:
- Ricavi consolidati nei 9M18 pari a € 565,6 milioni (rispetto a € 591,8 milioni nei 9M17)
- Reddito operativo consolidato nei 9M18 pari a € 153,3 milioni (rispetto a € 198,4 milioni nei 9M17)
- Utile netto consolidato nei 9M18 pari a € 111,9 milioni (rispetto a € 156,2 milioni nei 9M17)
La Posizione Finanziaria Netta consolidata a fine settembre 2018 risultava negativa per € 42,9 milioni, in miglioramento rispetto ai -€57,0 milioni del 30 giugno 2018 (era positiva per € 134,9 milioni e € 103,7 milioni a fine dicembre 2017 e fine settembre 2017 rispettivamente). Nei primi nove mesi sono stati erogati dividendi ordinari per ca. € 262 milioni, di cui ca. € 131 milioni per cassa e ca. € 131 milioni mediante l'assegnazione di azioni proprie. Inoltre, sono state eseguite ulteriori tranche di buyback per complessivi ca. € 40 milioni (€ 110 milioni dall'inizio del 2017) e sono state fatte acquisizioni per ca. € 23 milioni. La PFN a fine settembre include anche versamenti per ca. € 82 milioni per acconti d'imposta, bollo virtuale e riserve matematiche. L'attività di reclutamento in Italia di consulenti finanziari e private banker nei primi 9 mesi del 2018 ha segnato un nuovo record: il Gruppo e le sue divisioni hanno registrato 144 nuovi ingressi(2), portando il totale delle reti del Gruppo Azimut a fine settembre a 1728 unità. Infine, il Gruppo Azimut, tramite Azimut Libera Impresa SGR, ha rafforzato ulteriormente la propria presenza nel segmento degli investimenti alternativi, adottando una nuova governance e un nuovo piano strategico che punta a raggiungere € 4 miliardi di raccolta attraverso il lancio di 18 nuovi fondi nei principali segmenti dell'alternative asset management. Per raggiungere tale obiettivo, oltre alla nomina di Marco Belletti come nuovo Amministratore Delegato, verrà creato un team di gestione interno alla SGR specializzato per ciascuna asset class. Sergio Albarelli, CEO del Gruppo, sottolinea: "I risultati del periodo hanno risentito dell'incertezza dell'andamento dei mercati che continuiamo a monitorare alla ricerca delle migliori opportunità per favorire la diversificazione del patrimonio dei nostri clienti, offrendo loro le più adeguate e innovative soluzioni di investimento. La solidità e flessibilità del nostro modello di business ci permettono inoltre di anticipare i trend di settore e proporci, attraverso la piattaforma integrata di asset management e advisory di Azimut Libera Impresa SGR, come punto di riferimento per investitori e imprese."

RV - www.ftaonline.com