Approvata la richiesta di rinvio della Brexit

14/03/2019 20:57:00

Approvata la richiesta di rinvio della Brexit con 412 voti a favore e 202 voti contrari. Il Regno Unito chiedera' quindi alla Ue di rinviare la Brexit al 30 giugno. La Confindustria inglese, la Confederation of British Industry (CBI), ha fatto sapere che giudica positivamente gli ultimi due voti del Parlamento con favore (rifiuto di uscire senza accordo, la cosiddetta "uscita disordinata", e richiesta di rimandare la scadenza), e auspica che il governo adotti ora un approccio radicalmente diverso per trovare un consenso sull'uscita. Positivo anche il giudizio del British Retail Consortium (BRC), che nell'ipotesi di una dilazione vede uno spiraglio di speranza. Ma la situazione resta sul filo del rasoio "on a knife edge", i parlamentari devono ora prendere una azione decisa per trovare una alternativa al piano della May altrimenti l'uscita disordinata il 29 marzo restera' una possibilita'. Entro il 20 marzo probabilmente ci sara' un terzo voto sul "Brexit deal". Se il voto avra' successo si potra' spostare la scadenza dal 29 marzo al 30 giugno. Il 21 marzo la May andra' a Bruxelles a chiedere l'estensione dell'articolo 50 dove TUTTI gli altri 26 leader della Ue dovranno approvare la sua richiesta. Sia nel caso che il 3° voto sul "Brexit deal" non passi (e quindi la May non abbia nulla da offrire alla Ue in cambio della richiesta di rinvio) sia nel caso che la Ue non approvi l'estensione l'uscita avrebbe comunque luogo il 29 marzo.

AM - www.ftaonline.com