Alstom ancora in denaro dopo rumors su trattative con Siemens

22/09/2017 15:49:36

Ancora acquisti a Parigi sulla conglomerata Alstom, che in questo pomeriggio di fine ottava segna un rialzo del 3,63% a 32,85 euro riportando la capitalizzazione a 6,982 miliardi di euro. Il colosso dei treni d'Oltralpe, che vede nel proprio azionariato un predominio di APE (l'Agence des participations de l'État) al 20% del capitale, seguita dall'8,33% di Bouygues SA (le due mantengono dunque sotto la soglia del 30% la posizione aggregata delle proprie azioni di concerto), non ha commentato le indiscrezioni di ieri su contatti con Siemens per la possibile creazione di una joint venture nel settore ferroviario.

L'ipotesi comunque continua a gonfiare la cronaca finanziaria internazionale e a incoraggiare le stime degli analisti. Bankinter, per esempio, ha dichiarato che un approccio in questa direzione avrebbe senso.

Va detto però che Siemens in questo momento cede lo 0,72% e si riporta a 116,6 euro comprimendo la propria capitalizzazione a 99,832 miliardi di euro. Neanche dalla tedesca sono giunti commenti alle indiscrezioni riportate da Bloomberg. Il gruppo in compenso ha comunicato l'estensione del mandato di CFO (direttore finanziario) di Ralph Thomas fino al settembre 2023. Il 3 agosto era stato riconfermato dal consiglio di sorveglianza anche il presidente e amministratore delegato Joe Kaeser.
Il segmento Rail Solutions di Siemens, nella divisione Mobility, da tempo è anche oggetto di trattative con la canadese Bombardier, un gigante del comparto con il quale si progettava una joint venture.

GD - www.ftaonline.com