2017 Anno d'Oro per il Risparmio Gestito in Immobili a livello Mondiale

13/06/2018 16:11:29

Nel 2018 realisticol'obiettivo dei 55 miliardi di euro in Italia e 430 fondi

Il 2017 èstato l'anno d'oro per il risparmio gestito in immobili a livellomondiale: il patrimonio delle diverse forme di fondi immobiliari(quotati, non quotati, Reit), in continua crescita, alla fine dell'anno haraggiunto 2.830 miliardi di euro, in aumento dell'otto per cento sul2016, con il secondo miglior risultato storico. La composizione tipologica èstabile, con la concentrazione del 77 per cento del patrimonio in mano ai Reit.Questi sono alcuni dei dati emersi nel corso della presentazione del Rapporto2018 "I Fondi immobiliari in Italia e all'estero", realizzato da ScenariImmobiliari in collaborazione con lo Studio Casadei che hacurato la parte di analisi finanziaria.

In Italia laripresa del mercato immobiliare si consolida e il comparto dei fondiimmobiliari continua a crescere in modo sostenuto. Nel corso del 2017 il Navdei fondi immobiliari, in base alla chiusura dei bilanci, è arrivato a 53miliardi di euro, con un incremento del 10,4 per cento sull'annoprecedente. Nel corso del 2018 l'obiettivo dei 55 miliardi dieuro è realistico, allineando il nostro Paese al resto d'Europa.

Dopo una lieveflessione nel biennio 2008-2009, il patrimonio dei fondi operativinegli otto Paesi europei considerati dal Rapporto (Francia, Germania, GranBretagna, Lussemburgo, Olanda, Spagna, Svizzera e Italia) ha ricominciatoa crescere a un ritmo medio del 7,3 per cento annuo nel periodo2010-2013, per accelerare negli ultimi anni, con una crescita di circa il dieciper cento nel 2015 e nel 2016 e superiore al sedici per cento nel2017, quando ha fatto registrare la miglior performance del secolo in corso.

"Nel 2017 – ha dichiarato FrancescaZirnstein, direttore generale di Scenari Immobiliari,illustrando il Rapporto – l'attività dei fondi immobiliari in Europa èstata importante. Vendite e acquisizioni di patrimoni, oltre alla costruzionedi nuovi veicoli, sono state sostenute da risultati positivi del settoreimmobiliare e da un clima di rinnovato ottimismo dovuti al consolidamento dellacrescita economica, alla consistente liquidità circolante e alla sostanzialestabilità dei tassi che hanno contribuito a confermare più appetibilel'investimento immobiliare rispetto a quello obligazionario. Le previsioni raccolteper il 2018 tra i principali operatori europei sono di una crescitadel patrimonio di oltre il cinque per cento. Anche il numero di fondi

AC - www.ftaonline.com