Tonica FCA in avvio di settimana

Tonica FCA in avvio di settimana che tocca un massimo a 14,06 euro in scia alle indiscrezioni del Financial Times secondo cui il Lingotto eviterà le sanzioni UE sulle emissioni nel 2020 grazie ad un accordo con Tesla Il gruppo guidato da Michael Manley verserà al produttore americano di auto elettriche centinaia di milioni di euro per poter conteggiare i veicoli a zero emissioni di Tesla nella propria flotta rispettando così il limite di 95 grammi per chilometro di Co2. Fidentiis conferma la raccomandazione "buy" e il target a 20-22 euro. L'agenzia Dbrs ha rivisto il merito di credito di FCA portandolo a BBB da BB, tra gli aspetti incoraggianti vengono citate una solida generazione di cassa e una consistente riduzione del debito. Il titolo ha toccato come accennato un massimo a 14,06 stabilizzandosi poi in area 14 euro dopo aver terminato venerdì a 13,732 euro. A 13,60/61 è stato superato il lato alto della fase laterale disegnata dai minimi di febbraio, un primo segnale di forza che necessita tuttavia ora della conferma con il superamento a 14,13 della trend line che scende dai massimi di giugno 2018 a 20,145 euro, linea praticamente coincidente con la media mobile esponenziale a 200 giorni. Target in quel caso a 15,31, sul picco del 6 febbraio, coincidente con il 38,2% di ritracciamento (percentuale di Fibonacci) del ribasso dal massimo dello scorso giugno. Resistenza successiva a 16 euro circa. Sotto area 13,60, i recenti segnali di forza, che come detto necessitano comunque ancora di conferme, verrebbero negati, rischio di ritorno all'interno della fase laterale appena abbandonata con base a 12,50 euro circa.