Sottotono e in controtendenza in avvio di ottava il titolo di Telecom Italia

Sottotono e in controtendenza in avvio di ottava il titolo di Telecom Italia, che si riporta a 50,0/50,5 centesimi circa. L’ad della concorrente Iliad Italia Benedetto Levi ha confermato un piano di investimenti da oltre 2 miliardi di euro. In particolare sulla rete nel medio termine Iliad Italia prevede investimenti dell’ordine di un miliardo di euro e altri 1,2 miliardi sono puntati sulla rete in 5G. Il titolo resta comunque al di sopra del supporto critico offerto a 0,477 euro dai minimi di inizio e fine ottobre, messo alla prova il 2 gennaio e dal quale e' partito un tentativo di rimbalzo che venerdi' ha raggiunto in area 0,5100 la media mobile esponenziale a 10 giorni. In caso di rottura di questi livelli si potrebbe ipotizzare la ricopertura dei gap che i prezzi si sono lasciati alle spalle durante il recente ribasso, quello del 21 dicembre a 0,52 e quello del 20 dicembre a 0,5424 euro. Sotto 0,492 invece le quotazioni potrebbero tornare a mettere sotto pressione area 0,477, supporto che se violato lascerebbe campo libero al test al test dei minimi di agosto 2013 a 0,4655 euro. Sul titolo al momento Megatrader (www.megatrader.it) ha una posizione "short", avviata il 19 dicembre a 0,55 euro, solo oltre 0,5192 scatterebbe lo stop profit con probabile inversione del segno del sistema.