Snam sale sui massimi da fine maggio

Snam sale sui massimi da fine maggio. Lunedì il gruppo ha annunciato accordi con Eni e Gruppo api per circa 220 tra impianti e nuove stazioni di rifornimento di gas naturale e biometano in Italia. Ricordiamo anche che negli ultimi giorni il vicepremier e ministro dell'interno Matteo Salvini ha ribadito la necessità di portare avanti opere come il gasdotto TAP e la linea ferroviaria TAV. Snam ha il 20% di TAP. Gli esperti di Kepler Cheuvreux hanno inoltre confermato la raccomandazione "buy" per il titolo con prezzo obiettivo a 4,5 euro. Snam rimane una delle utility preferite da Kepler. Le quotazioni si sono spinte fino a 3,805 euro dopo aver terminato lunedì a 3,718 euro. A 3,73 i prezzi hanno superato il picco del 23 luglio, resistenza critica in quanto coincidente con la media mobile esponenziale a 100 sedute e con il 50% di ritracciamento del ribasso dal picco di maggio. A 3,77 euro si colloca poi la trend line che scende dai massimi di novembre 2017, se le quotazioni riusciranno nelle prossime ore a stabilizzarsi oltre questo ostacolo diverrà probabile una accelerazione del rialzo verso i massimi di maggio a 4,02 euro. Solo discese al di sotto di 3,70 farebbero temere una "bull trap", una situazione di negazione del segnale di forza appena inviato che rischierebbe di anticipare ribassi nuovamente in area 3,40/45 euro.