Saipem in decisa flessione ma i supporti tengono

Saipem in decisa netta giovedi' dopo la correzione del greggio dai massimi di mercoledi' pomeriggio e la notizia delle dimissioni, con decorrenza dal 15 ottobre, del Chief Financial and Strategy Officer Giulio Bozzini. Le quotazioni hanno toccato un minimo intraday a 4,52 euro dopo aver chiuso la seduta precedente a 4,751 euro. Il titolo sta tentando da alcune settimane di avere ragione della forte area di resistenza dei 4,75/85 euro e il ribasso delle ultime ore, pur senza violare supporti di rilievo, allontana le quotazioni dall'ostacolo. Solo il superamento di quella quota rilancerebbe l'uptrend attivo dai minimi di maggio prospettando il il test a 5,15 del lato alto del canale che ne contiene l'andamento. Sotto la base del canale, coincidente a 4,36 con la media mobile esponenziale a 50 giorni e quindi supporto critico in questa fase, rischio invece di cali verso 4,11, minimo di inizio agosto e area di transito della media mobile esponenziale a 100 sedute, e 3,92 euro, minimo del 17 luglio.