Netto rialzo per Digital Bros, per Elliott potrebbe proseguire

Netto rialzo per Digital Bros che sale a 4,80 euro circa dalla chiusura di venerdi' a 4,45 euro. Il titolo ha toccato con i minimi di fine dicembre a 3,98 euro quelli di aprile 2016 a 3,85 circa reagendo poi con forza. I minimi dell'aprile 2016 sono con buona probabilita' il punto di arrivo dell'onda 4 avviatasi dai massimi di settembre 2015. Tutto il movimento impulsivo partito dai minimi dell'aprile 2013, sviluppatosi in 5 segmenti, sarebbe terminato a dicembre del 2016. Le onde 3 (dal minimo dell'agosto 2014 al massimo del settembre 2015) e 5 (dal minimo dell'aprile 2016 ai massimi del dicembre 2016) hanno ampiezza simile, entrambe estese 4,236 volte (numero di Fibonacci) l'onda 1. E' prassi che l'onda correttiva (in tre onde) di tutto un movimento impulsivo (in 5 onde) vada a cercare la base dell'onda 4 come punto di arrivo, quindi il fatto che i minimi di dicembre 2018 coincidano con quelli di aprile 2016 sembra confermare la conta ipotizzata. A dicembre 2018 potrebbe essere terminata tutta la fase correttiva (infatti e possibile distinguere una ABC molto ben strutturato, con A fino ai minimi di marzo 2018, B fino ai massimi di settembre 2018 e C, di ampiezza uguale a 0,786 volte di A, fino ai minimi di dicembre 2018), oppure solo una onda |A| di ordine maggiore, ma in entrambi i casi e' lecito ora attendersi un rimbalzo esteso, sia esso la ripresa di una tendenza rialzista di lungo termine o solo l'onda |B| del ribasso partito a dicembre 2016. Nel primo caso e' ipotizzabile il ritorno in area 17/17,50, ovviamente con le dovute tempistiche, nel secondo movimenti almeno fino in area 10,50/11,50 euro. Solo sotto area 3,80/90 l'ipotesi rialzista di medio lungo periodo verrebbe negata.