Momento della verita' per Unicredit

Momento della verita' per Unicredit (e non solo). Unicredit ha testato con i massimi di pochi minuti fa in area 11,85 euro il lato alto del canale crescente che sale sul grafico intraday dai minimi dell'8 marzo e la trend line ribassista che scende dal top del 4 marzo. La rottura di 11,85 permetterebbe di allontanare il rischio che il canale crescente citato sia solo un "flag", figura di continuazione del precedente ribasso, si materializzerebbe invece la possibilita' di assistere ad un nuovo test della resistenza di area 12,15. La mancata rottura di 11,85 e la violazione della base del canale, a 11,51 circa, costringerebbero invece a vedere il rialzo delle ultime sedute come una semplice pausa del trend ribassista. Data la forte correlazione tra Unicredit e l'indice Ftse Mib e' possibile affermare che la rottura di 11,85 sarebbe un segnale di forza per tutta la borsa, la mancata rottura di 11,85 suggerirebbe invece prudenza in generale. Situazione del tutto simile del resto per Intesa Sanpaolo, anche lei sul lato alto del canale crescente degli ultimi giorni, resistenza chiave a 2,19 circa. In questo caso base del canale, e quindi supporto critico, a 2,14 euro.