Molto bene giovedì Saipem

Molto bene giovedì Saipem che approfitta della notizia della firma del contratto tra Rete Ferroviaria Italiana (Gruppo FS Italiane) e il Consorzio Cepav due (di cui Saipem attualmente detiene una partecipazione pari al 59%) per la realizzazione del primo lotto costruttivo della tratta Alta Velocità/Alta Capacità Brescia-Verona per un valore di 1.645 milioni di euro. Il valore totale della tratta Brescia–Verona è pari a 2.160 milioni di euro. A inizio ottava Saipem si era aggiudicata un nuovo contratto E&C Offshore in Medio Oriente del valore di circa 1,3 miliardi di dollari. Il titolo ha messo a segno una reazione dal test il 6 giugno a quota 3,67 euro della media mobile a 20 giorni spingendosi giovedì fino a quota 3,887 (close seduta precedente a 3,712). La rottura di 3,90 fornirebbe ulteriori indicazioni in favore del proseguimento del rimbalzo verso i massimi di maggio a 4,05 euro. Oltre quei livelli possibile il ritorno sul top di gennaio a 4,188 euro. Solo sotto area 3,65 (primo supporto a 3,76) invece le pressioni ribassiste tornerebbero a farsi sentire con il rischio di cali verso il supporto a 3,35, poi quello a 3,25 euro.