Il Ftse Mib disegna un "inside day" aspettando Di Maio e Salvini

Ftse Mib, rimbalza ma resta sotto le resistenze. Il Ftse Mib mette a segno una reazione mercoledi' in attesa che giovedi' vengono comunicate novita' per la formazione del nuovo governo. I leader di Lega e M5S si sono infatti incontrati per tentare di raggiungere un accordo e hanno chiesto al Presidente Mattarella di avere un altro giorno di tempo per la mediazione, tempo che e' stato loro accordato. La borsa ha tentato una reazione ma si e' limitata a disegnare un "indide day", muovendosi all'interno dell'intervallo gia' percorso dai prezzi nella giornata precedente. Questa configurazione compare nei momenti di incertezza e di attesa e non fornisce indicazioni sul sentiment di mercato. Solo la fuoriuscita dagli stremi dell'intervallo, in questo caso dalla fascia 23950-24512 (o meglio ancora 24544, massimo del 7 maggio), lascerebbe capire le intenzioni del mercato: oltre i massimi di inizio settimana verrebbe accordata nuova fiducia al Ftse Mib che potrebbe salire ad esplorare l'area tra i 24750 e i 25000 punti. Sotto 23950, supporto raggiungibile con la violazione di area 24140, si potrebbe invece andare incontro ad una decisa accelerazione ribassista con primo target a 23370, sulla base del gap rialzista del 17 aprile (visibile sul grafico intraday).