Editoriali

  • 22/05/2018 - 13:16
    317487

    Il dollaro Usa si avvantaggia dallo sciogliersi della tensioni tra Stati Uniti e Cina riguardo il rischio di una guerra commerciale.

  • 18/05/2018 - 11:57
    317232

    Sui mercati finanziari aleggia il timore che sia finito il benevolo disinteresse dei mercati verso l'Italia. Se si guarda la cronaca effettivamente è così, ma l'osservazione dei grafici, che sono lo strumento principale dell'analisi tecnica, ci lascia invece ancora qualche speranza: dopo le elezioni la Borsa è salita e il Ftse Mib è tornato sui massimi del 2015, rimanendo poi aggrappato a queste resistenze, con una pazienza forse inattesa. Una dimostrazione di forza, che lascia trasparire la voglia di salire.

  • 17/05/2018 - 16:58
    317153

    Il Dax rompe gli indugi e le resistenze. Il Dax ha superato giovedi' la resistenza critica dei 13030 punti, lato alto della fase laterale disegnata dai prezzi dal top del 10 maggio, spingendosi fino in area 13100. Una fase laterale come quella vista nelle ultime sedute puo' dimostrarsi a posteriori una semplice pausa del trend in corso, in questo caso l'uptrend partito con i minimi di fine marzo.

  • 16/05/2018 - 17:15
    316985

    Testa spalle ribassista per il Ftse Mib future. Il Ftse Mib future scendendo al di sotto della linea che congiunge, sul grafico intraday, il minimo del 25 aprile con quello del 10 maggio, ha completato il testa spalle ribassista disegnato a partire dal top del 24 aprile. La parallela a questa linea, che e' la "neckline" del testa spalle, tracciata dal top del 24 aprile intercetta i massimi del 15 maggio, la seconda "spalla" della figura, dando maggiore credibilita' alle implicazioni negative che derivano dal completamento del testa spalle.

  • 15/05/2018 - 11:55
    316818

    Il segretario al Tesoro degli Stati Uniti ed il capo dei consiglieri economici della Casa Bianca hanno fatto il giro dei talk show televisivi annunciando che la guerra commerciale con la Cina verra' evitata dal momento che i recenti colloqui tra Donald Trump ed il vice premier cinese hanno avuto successo e quindi l'amministrazione ha deciso di non portare avanti il piano di sanzioni e dazi su merci e servizi cinesi.

  • 09/05/2018 - 16:22
    316292

    Ftse Mib, rimbalza ma resta sotto le resistenze. Il Ftse Mib mette a segno una reazione mercoledi' in attesa che giovedi' vengono comunicate novita' per la formazione del nuovo governo. I leader di Lega e M5S si sono infatti incontrati per tentare di raggiungere un accordo e hanno chiesto al Presidente Mattarella di avere un altro giorno di tempo per la mediazione, tempo che e' stato loro accordato.

  • 09/05/2018 - 12:05
    316238

    Standard & Poor's (S&P) recentemente ha confermato il rating A+ del Giappone, migliorandone però l'outlook da stabile a positivo, citando prospettive economiche in miglioramento per il Sol Levante. Secondo l'agenzia di rating l'outlook riflette una prospettiva di espansione dell'economia più solida sia in termini reali che nominali, che dovrebbe permettere una stabilizzazione del debito prima di quanto preventivato.

  • 03/05/2018 - 17:09
    315749

    Dax in netto calo, condizionato dalla borsa Usa. Il Dax accelera al ribasso sulla scia della discesa dei listini Usa: il Dow Jones scende al di sotto dei 23740 punti, dove transita la media mobile a 200 giorni. Questo indicatore, che gli analisti considerano una buona sintesi della condizione del trend di lungo periodo, era al rialzo, ovvero al di sotto dei prezzi, dal 27 giugno 2016 e la sua violazione potrebbe anticipare un deterioramento duraturo delle condizioni del mercato.

  • 03/05/2018 - 16:56
    315746

    Ftse Mib in retromarcia. Il Ftse Mib si e' rimangiato nella seduta di giovedi' quasi tutti i guadagni messi a segno nella giornata precedente riportandosi in area 24050 dopo aver toccato un massimo in avvio a 24270 circa, quindi non distante dal top del giorno prima a 24305 punti.

  • 03/05/2018 - 12:18
    315685

    Si torna a parlare di Saipem e delle richieste di risarcimento da parte degli investitori. Dal bilancio della società emerge infatti che il 4 dicembre 2017 ben 141 investitori istituzionali hanno avanzato richieste di risarcimento stragiudiziali per un importo non specificato. La società ha negato ogni contestazione al proprio operato, ma come noto diversi procedimenti legali sono in corso e traggono origine dal profit warning del 29 gennaio 2013 che sarebbe stato emesso (secondo gli accusanti) in ritardo.