Editoriali

  • 17/04/2018 - 12:48
    314108

    La Spagna è stata recentemente sotto i riflettori dei mercati finanziari dopo che Moody's Investors Service il 13 aprile ha migliorato da Baa2 a Baa1 (tre livelli sopra il giudizio junk ovvero investimento speculativo) il rating sovrano spagnolo, con outlook stabile, citando crescita economica e fondamentali del settore bancario in progresso a controbilanciare i rischi politici.

  • 12/04/2018 - 10:01
    313621

    Il 10 aprile 2018 le Fondazioni azioniste di Bper hanno sottoscritto un patto parasociale che vincola il 4,6804% del capitale dell’istituto di credito. Si tratta di Fondazione Cassa di Risparmio di Modena (CariModena al 3,001% di Bper), Fondazione Cassa di Risparmio in Bologna (Carisbo, 1,592% di Bper), Fondazione Cassa di Risparmio di Imola (Cari Imola allo 0,087% di Bper) e Fondazione di Vignola (0,0004%). 

  • 10/04/2018 - 12:25
    313318

    La vicenda dei dazi, applicati o solo minacciati dall'amministrazione Trump, continua a tenere banco. E non e' solo la Cina a minacciare rappresaglie. Recentemente infatti anche la Russia, nella persona del vice ministro dell'Industria e del Commercio, Viktor Yevtukhov, ha fatto sapere di essere intenzionata a sviluppare misure di risposta agli Usa con l'introduzione di dazi reciproci. Non solo Yevtukhov minaccia di introdurre queste ritorsioni a breve, ma ha anticipato anche di volersi rivolgere al tribunale del Wto.

  • 03/04/2018 - 11:56
    312598

    Novita' importanti hanno interessato recentemente i mercati finanziari dell'India: il governo federale di Nuova Dehli ha comunicato di volere ridurre l'ammontare del fabbisogno di bond per la seconda parte dell'anno fiscale in corso. Il governo del primo ministro Narendra Modi ha infatti dichiarato che nei primi sei mesi dell'anno fiscale che inizia il 1°aprile andra' in asta solo il 48% delle vendite pianificate di titoli di stato, cioe' il 60/65% circa di quanto richiesto al mercato negli anni precedenti.

  • 27/03/2018 - 12:29
    312089

    Lo stato di salute dell'economia americana e di Wall Street sembra buono, ma tra dazi, dimissioni, giganti hi-tech nel mirino e tassi in aumento, potrebbero comparire tensioni ribassiste.

  • 20/03/2018 - 12:20
    311372

    Novita' importanti sul fronte della Brexit: Unione Europea e Gran Bretagna hanno annunciato il raggiungimento di un accordo di massima riguardo al periodo di transizione durante il quale, una volta terminato il negoziato sulla Brexit entro il 29 marzo 2019, le cose resteranno come sono ora fino al 31 dicembre 2020, per altri due anni circa.

  • 13/03/2018 - 12:29
    310619

    Donald Trump continua a tenere la scena del dibattito internazionale. Dopo le anticipazioni sull'introduzione di nuovi dazi sulle materie prime, che a inizio marzo avevano destabilizzato i mercati finanziari facendo temere l'avvio di una vera e propria guerra commerciale globale, Donald Trump e' infatti tornato in sotto i riflettori con un intervento che ha portato scompiglio nel settore dei tecnologici.

     

  • 07/03/2018 - 13:22
    310053

    Le recenti elezioni politiche hanno consegnato agli italiani un paese spaccato a meta’ da Nord a Sud e un quadro politico molto incerto, dove la mancanza di una maggioranza rendera’ molto problematica la realizzazione di un governo capace di affrontare i tanti temi scottanti sul piatto.

    Alcune agenzie di rating hanno sollevato delle perplessita’ subito dopo il voto sul futuro dell’Italia e sulla capacita’ di tenuta dei conti pubblici italiani post elezioni.

  • 27/02/2018 - 12:48
    309230

    Nel quarto trimestre del 2017 il Prodotto interno lordo del Giappone è aumentato secondo i dati preliminari a un tasso annualizzato dello 0,5%, ovvero un incremento dello 0,1% dai tre mesi precedenti. Il rallentamento rispetto al dato rivisto sul terzo trimestre, tasso annualizzato del 2,2%, e’ stato netto.

     

  • 21/02/2018 - 11:36
    308666

    I grafici dei mercati finanziari, anche per chi non crede al loro potere di previsione, sono comunque uno strumento di descrizione oggettivo della realta' molto efficace. E osservando il grafico del Dow Jones Industrial, rappresentativo dei 30 maggiori titoli dell'economia Usa, e' impossibile rimanere impassibili davanti allo scivolone che i prezzi hanno evidenziato tra la fine di gennaio, quando erano sul massimo storico dei 26617 punti circa, e i minimi di inizio febbraio a 23360 punti.