Dax, la candela ribassita di venerdi' non viene negata

Dax, la candela ribassita di venerdi' non viene negata. Le quotazioni del Dax venerdi' avevano disegnato sul grafico a candele giornaliere un elemento "shooting star" a conferma della importanza della resistenza raggiunta, i massimi del 2 novembre scorso, a 11689,96. In area 11620 si colloca anche il 61,8% di ritracciamento del ribasso dal picco del settembre 2018, altra resistenza che puo' giustificare la frenata del rialzo. Lunedi' l'indice si e' mantenuto all'interno dell'intervallo gia' percorso dalle quotazioni venerdi' disegnando quindi di fatto un "inside day", elemento che compare nelle fasi di incertezza da parte del mercato. Situazione leggermente diversa per il grafico del Dax future dove invece di un "inside day" troviamo un "tweezer top", ovvero i massimi delle ultime due giornate sono allineati sugli stessi livelli, in ogni caso un segnale di rallentamento del rialzo, una figura che in caso di violazione della sua base, a 11522, potrebbe segnalare l'avvio di una flessione (oltre la resistenza di 11675/78 invece segnale di forza). E' possibile che il mercato sia in attesa della riunione Bce del 7 marzo o di novita' sul fronte dell'accordo Usa - Cina. Incertezza non significa comunque necessariamente debolezza: da non dimenticare infatti che l'indice Dax ha completato il 20 febbraio, superando la linea che unisce i massimi del 3 dicembre e del 5 febbraio, passante a 11320 circa come la media esponenziale a 100 giorni, il testa spalle rialzista disegnato dai minimi di novembre, una figura che proietta obiettivi in area 12550 circa. Solo eventuali discese sotto 11580 potrebbero anticipare la ricopertura del gap di venerdi' a 11525 o il test della media a 100 giorni, ora a 11345, e solo il ritorno al di sotto della "neckline" del testa spalle, adesso passante a 11280, negherebbero il quadro rialzista con obiettivi ben oltre i 12000 punti. Discese che si realizzassero in assenza della rottura di area 11700 sarebbero quindi almeno inizialmente da interpretare come una flessione solo temporanea. Nel breve alla rottura di 11700 prima resistenza a 11830, lato alto del canale crescente disegnato dai minimi di fine dicembre, poi in area 12000.