CNH Industrial in rosso nella seduta di mercoledì

CNH Industrial in rosso nella seduta di mercoledì. JP Morgan ha ridotto il target del titolo da 13 a 11,50 dollari, 9,82 euro al cambio attuale. Il titolo è particolarmente esposto al rischio di inasprimento delle condizioni per il commercio internazionale dopo l'ultima sparata dell'amministrazione Trump che minaccia l'istituzione di dazi del 10% su beni importati dalla Cina per un controvalore di ben 200 miliardi di dollari. Pechino ha fatto sapere che reagirà. Graficamente Cnh Industrial ha praticamente azzerato i progressi accumulati tra lunedì e martedì accelerando al ribasso verso i minimi di venerdì a 8,62 circa. Il mancato superamento dei primi ostacoli a quota 9,25 ribadisce l'intenzione dei corsi di voler procedere verso il target negativi a 8 euro, base del canale ribassista in cui i prezzi oscillano dai top di inizio anno e area critica nel lungo periodo. Se al contrario i supporti in area 8,62/8,65 rimanessero intatti, verrebbero gettate le basi per una nuova reazione che dovrà spingersi oltre i massimi di martedì a 9,25 per inviare un segnale di ripresa. Tuttavia il movimento acquisirebbe credibilità solo oltre 9,40 euro, valore corrispondente ai minimi di aprile.