Brembo in forte rialzo dopo i conti

Brembo guadagna terreno in controtendenza con il mercato grazie ai dati 2017 migliori delle attese: ricavi in crescita dell’8,1% a/a a 2.463,6 milioni di euro (consensus Bloomberg 2.447), EBITDA +8,2% a 480 milioni (479), utile netto 263,4 milioni (253), in aumento del 9,5%. Il cda proporrà la distribuzione di un dividendo pari a 0,22 euro per azione (in linea con le attese), contro quello da 1 euro di un anno fa (prima del frazionamento 1 a 5 e quindi, pari a 0,20 tenendo conto del frazionamento). Le quotazioni sono salite nell'intraday di lunedì fino a 12,40 euro stabilizzandosi poi poco al di sotto di area 12, comunque in guadagno di più del 7% dalla chiusura di venerdì a 11,13 euro. Il rimbalzo delle ultime ore si è avviato dopo il test di venerdì a 11 euro circa del 38,2% di ritracciamento del rialzo dai minimi di ottobre 2014. La tenuta di questo importante riferimento ricavato dalla successione di Fibonacci è un indizio incoraggiante che permette di sperare nell'estensione del rimbalzo in atto anche verso obiettivi distanti dai valori attuali, come ad esempio la media mobile a 100 giorni, passante a 13,05 euro. Il raggiungimento di quei livelli sarà possibile al superamento di quota 12,40. Resistenza successiva a 13,66 euro. Solo sotto area 11,25 rischio di un nuovo test degli 11 euro, supporto al di sotto del quale il tentativo di inversione rialzista risulterebbe archiviato.