Borsa italiana in ottima forma con automobilistici e finanziari

Borsa italiana in ottima forma con automobilistici e finanziari. FTSE MIB +1,27%.

Il FTSE MIB segna +1,27%, il FTSE Italia All-Share +1,22%, il FTSE Italia Mid Cap +0,89%, il FTSE Italia STAR +0,90%.

Mercati azionari europei in verde: Euro Stoxx 50 +0,8%, FTSE 100 +0,4%, DAX 30 +1,1%, CAC 40 +0,8%, IBEX 35 +0,9%.

Future sugli indici azionari americani positivi: S&P 500 +0,4%, NASDAQ 100 +0,4%, Dow Jones Industrial +0,3%. Ieri Wall Street è rimasta chiusa per festività (Independence Day). Le chiusure dei principali indici USA nella seduta precedente (martedì 3 luglio): S&P 500 -0,49%, NASDAQ Composite -0,86%, Dow Jones Industrial -0,54%.

Mercato azionario giapponese in flessione, il Nikkei 225 stamattina ha chiuso a -0,78%. Borse cinesi sotto la parità: l'indice CSI 300 di Shanghai e Shenzhen poco fa ha terminato a -0,63%, l'Hang Seng di Hong Kong al momento segna -0,2% circa.

FCA (+3,4% a 16,76 euro) accelera in avvio di seduta grazie al report di Jefferies: la raccomandazione sul titolo passa a buy con target ridotto a 20 euro (ma ancora ben al di sopra dei prezzi attuali). FCA trascina al rialzo gli altri titoli automobilistici Brembo (+2,1%), Pirelli&C (+1,6%), Ferrari (+1,2%).

Positiva Generali (+2,3%) in scia all'annuncio dell'avvio della cessione dell’89,9% di Generali Leben, società valutata fino a €1 mld, con incasso complessivo previsto fino a circa €1,9 mld (con earn out e rimborso strumenti subordinati). Si prevede un impatto positivo di circa 43 bp sulla Solvency in Germania e di 2,6 bp sulla Solvency del Gruppo. Inoltre Generali Investments Europe gestirà il patrimonio di Generali Leben per un periodo di 5 anni, ricevendo una fee cumulativa pari a €275 mld.

Bene i bancari con l'indice FTSE Italia Banche a +1,9%. Secondo due fonti governative sentite da Reuters, l'esecutivo italiano intende chiedere alla Commissione Europea una proroga di sei mesi (fino a febbraio) del termine per l'utilizzo della GACS, la garanzia pubblica sulle cartolarizzazioni di crediti deteriorati. In verde Mediobanca (+2,2%), UniCredit (+1,9%), Banco BPM (+1,8%), Intesa Sanpaolo (+1,7%).

Tonica UBI Banca (+2,1%) che ha smentito in modo netto le indiscrezioni su un interessamento per Banca Carige (invariata). Il presidente del Consiglio di Sorveglianza di UBI Andrea Moltrasio ha affermato che "No, assolutamente, non c’è niente di fondato", negando che eventuali complementarità geografiche o dimensionali possano suggerire un merger e ricordando che il sistema del credito sta chiudendo filiali e quindi sarebbe inutile comprarne di nuovi. 

STMicroelectronics (+1,9%) rimbalza dopo il -2,98% di ieri.

Juventus FC (+5,8%) guadagna ulteriore terreno dopo il +7% abbondante di ieri in scia alle indiscrezioni del quotidiano spagnolo Marca che danno per possibile l'acquisto di Cristiano Ronaldo. L'operazione potrebbe costare al club bianconero circa 350 milioni di euro tra esborso per il cartellino al Real Madrid e ingaggio quadriennale per il fuoriclasse portoghese. Ieri Reuters ha riportato quanto riferito da una fonte vicina al calciatore, ovvero che la Juve ha fatto un'offerta a CR7.

DATI ATTESI:
Per quanto riguarda gli appuntamenti macroeconomici in agenda oggi, negli USA alle 14:15 variazione dell'occupazione non agricola (ADP), alle 14:30 richieste settimanali sussidi di disoccupazione, alle 16:00 indice ISM non manifatturiero, alle 17:00 scorte settimanali petrolio (EIA), alle 20:00 verbali FOMC.