Avvio di seduta positivo per i maggiori indici azionari italiani

Avvio di seduta positivo per i maggiori indici azionari italiani. Il FTSE MIB segna +0,40%, il FTSE Italia All-Share +0,37%, il FTSE Italia Mid Cap +0,14%, il FTSE Italia STAR +0,11%.

In calo a 230 punti base lo spread BTP/Bund con acquisti sui titoli di Stato italiani che mostrano un rendimento in contrazione al 2,78% (-5 pb) e uno yield del Bund in calo di 2 punti base allo 0,48 per cento.

Dopo lo storico incontro di ieri tra Donald Trump e Kim Jong-un c’è molta attesa per la riunione del FOMC che queseta sera potrebbe alzare di 25 punti base il costo del denaro portandolo nell’intervallo 1,75%-2%.

Alla riapertura degli scambi in Asia l'andamento rimane misto, con tutti i riflettori puntati sulle decisioni del Federal Open Market Committee (Fomc, la commissione della Federal Reserve che si occupa di politiche monetarie), che arriveranno nella serata italiana.

Sul fronte macroeconomico, in maggio i prestiti in essere sono cresciuti del 12,6% annuo in Cina, contro il 12,7% atteso dagli economisti per una lettura invariata rispetto ad aprile, mentre la massa monetaria M2 è salita dell'8,3% annuo, con il medesimo tasso registrato in aprile e contro il progresso all'8,5% del consensus di Reuters.

A Piazza Affari è positivo l’andamento del comparto bancario durante i primi scambi con il Ftse Italia Banche che guadagna lo 0,56 per cento. In verde Unicredit (+0,80%), Intesa (+0,25%) e Bper (+0,69%), Ubi Banca (+0,21%) e Banco Bpm (+1%). Debole FinecoBank (-0,40%). Per quanto riguarda Unicredit alcuni quotidiani riferiscono che la banca guidata da Jean Pierre Mustier avrebbe messo sul mercato un pacchetto di crediti deteriorati per un valore nominale di circa 2 miliardi di euro, che potrebbe rappresentare la maggiore cessione secured effettuata fino a oggi dalla banca.

Ottimo avvio per Campari (+2,46%) in scia all’andamento positivo del settore  Commercio. Bene anche Ferrari (+1,05%) e Stm (+1,93%).

Italgas (-0,84%) in rosso nonostante la presentazione del Piano Strategico 2018-2024 che prevede un piano di investimenti per 4 miliardi di euro (+30% rispetto al precedente piano). Secondo Paolo Gallo, CEO di Italgas, “le priorità del Piano Industriale sono la crescita organica supportata da un robusto piano di investimenti, operazioni di M&A, miglioramento della competitività e della qualità del servizio reso ai clienti grazie anche ai programmi di innovazione tecnologica”.

RCS MediaGroup S.p.A. (+0,53%) positiva dopo la soppressione della funzione di CFO,  nell’ambito di un riassetto della struttura organizzativa del gruppo volto alla semplificazione dei processi amministrativi e di controllo aziendali. Riccardo Taranto, Group Chief Financial Officer e dirigente preposto alla redazione dei documenti contabili, ha lasciato la società. 

In rosso Acea (-2,3%) dopo l’arresto del suo presidente, Luca Lanzalone, nell’ambito di un’inchiesta della Procura sul nuovo stadio della As Roma.

DATI ATTESI:
Il calendario macroeconomico di oggi ha già registrato in Spagna l’Indice dei prezzi al consumo (mag.). Attesi alle 10:30 in Gran Bretagna l’indice dei prezzi alla produzione e l’inflazione (maggio). Alle 11:00 sarà rilevante la lettura della variazione trimestrale del numero di occupati nella Zona Euro e la produzione industriale (aprile). Alle 14:30 negli Stati Uniti sarà pubblicato il dato sui prezzi alla produzione di maggio. Alle 16:30 le score di petrolio. Infine alle 20:00 avrà luogo l’attesa riunione del FOMC, cui seguirà la conferenza stampa del presidente Fed, Jerome Powell.