Approfondimenti

  • 04/02/2019 - 16:34
    342840

    Sale Recordati in avvio di ottava dopo la conclusione dell'OPA lanciata da Rossini Investimenti a 27,55 euro: l'operazione si è chiusa con scarsissime adesioni dato che Rossini è passata dal 51,79% pre-OPA al 51,82%. Intanto il gruppo ha annunciato la sottoscrizione di un accordo di risoluzione consensuale del rapporto di lavoro con Alberto Recordati, ex presidente del cda. Il corrispettivo dovuto ai titolari delle 59816 azioni ordinarie portate in adesione all'offerta di 27,55 euro per azione verrà pagato l'8 febbraio.

  • 31/01/2019 - 16:02
    342544

    Ottima performance per Ferrari che ha chiuso il 2018 con adjusted EBIT a 825 milioni di euro, +6,4% a/a (+19,0% a tassi di cambio costanti). L'utile diluito adjusted per azione, dopo aver escluso principalmente il suddetto beneficio Patent Box 2015- 2017, si è attestato a 3,40 euro, in aumento del 20,6% rispetto all'esercizio precedente. L'Indebitamento industriale netto al 31 dicembre 2018 – dopo un acquisto di azioni proprie per circa Euro 100 milioni – ha raggiunto 340 milioni (-28,0%) rispetto a 473 milioni al 31 dicembre 2017.

  • 30/01/2019 - 16:26
    342394

    Leonardo si muove incerta dopo che il premier Conte ha smentito categoricamente le indiscrezioni di stampa de Il Messaggero secondo cui il governo starebbe progettando una fusione con Fincantieri (che e' premiata da queste voci). In base ai rumor l'obiettivo sarebbe quello di creare un grande gruppo nazionale nella difesa e nella cantieristica. Entrambe le società sono controllate dallo Stato italiano: Leonardo direttamente dal MEF (32,45%), Fincantieri tramite Cdp-Fintecna (72,5%).

  • 29/01/2019 - 16:37
    342256

    Astaldi in forte progresso martedi' su indiscrezioni di stampa secondo cui Salini Impregilo starebbe insistendo con la Cdp affinche' quest'ultima partecipi a un'operazione di sistema tesa a salvare il settore costruzioni italiano, con l'intervento anche delle banche creditrici si Astaldi (Intesa Sanpaolo sarebbe pronta a valutare soluzioni).

  • 28/01/2019 - 16:15
    342114

    CNH Industrial accelera al ribasso dopo la trimestrale di Caterpillar, in forte calo al NYSE: il produttore americano di macchine movimento terra ha chiuso il trim4 2018 con un utile per azione inferiore alle attese (2,55 dollari contro i 2,99 dollari del consensus). Poco sopra le previsioni il giro d'affari a 14,43 miliardi (consensus 14,33 miliardi). Il fatturato annuale è invece stato di 54,7 miliardi, +20% dai 45,5 miliardi del 2017. Per il 2019 l'utile per azione è atteso tra 11,75-12,75 dollari (consensus 12,73 dollari) mentre il fatturato dovrebbe aumentare leggermente.

  • 24/01/2019 - 16:48
    341843

    Azimut Holding accelera al rialzo dopo l'annuncio di una nuova metodologia di calcolo delle commissioni variabili sui fondi lussemburghesi. I costi variabili per i clienti si ridurranno significativamente, a fronte di un incremento di circa 50 bp delle commissioni fisse. La nuova metodologia, che determina un allineamento "alle best practices indicate dalle linee guida IOSCO sul tema delle performance fees", è stata sottoposta all’autorità di vigilanza lussemburghese. Il titolo sale fino in area 10,525 euro (close mercoledì a 9,786 euro), stabilizzandosi poi poco sopra area 10,40 euro.

  • 23/01/2019 - 16:33
    341681

    Monte Paschi tenta la strada del rimbalzo. Il ministro dell’Economia Giovanni Tria, in un’intervista a Reuters durante il forum di Davos, ha affermato che i casi MPS, Carige e BP Bari non possono generare una crisi sistemica, ma il governo sta comunque "intervenendo e monitorando". Banca MPS ha collocato un'obbligazione garantita a 5 anni di importo pari a 1000 milioni di euro circa tramite un consorzio formato da Barclays, BNP Paribas, Credit Suisse, MPS Capital Services, NatWest Markets e UniCredit.

  • 22/01/2019 - 16:37
    341537

    Telecom Italia, seduta disastrosa ma trova un supporto. Telecom Italia bersagliata oggi dalle vendite con i prezzi scesi fino a 0,441 euro. La flessione era partita venerdì scorso in scia alla pubblicazione dei risultati preliminari 2018 (EBITDA consolidato complessivo organico nell’intorno di 8,1 miliardi di euro) e le previsioni per il 2019, entrambi deludenti.

  • 21/01/2019 - 17:05
    341421

    Leonardo in procinto di confermare una figura rialzista. Il titolo guadagna ulteriore terreno in avvio di settimana dopo il +3,98% messo a segno venerdì. Nell'ultima seduta della scorsa settimana il titolo aveva approfittato del clima positivo sui mercati e del contratto siglato con la Difesa britannica per la fornitura di servizi di supporto agli elicotteri Apache in dotazione. Il contratto ha un valore di 293 milioni di sterline, pari a circa 325 milioni di euro.

  • 21/01/2019 - 14:48
    341401

    Il Fondo monetario sgancia la bomba: Pil Italia 0,6%. Le previsioni contenute nell'ultimo aggiornamento del World Economic Outlook presentato a margine del Forum economico mondiale di Davos (Svizzera), vedono l'Italia in crescita solo dello 0,6% nel 2019, valore allineato a quello diffuso da Bankitalia solo pochi giorni fa. Le cause? La domanda domestica debole e i maggiori costi di finanziamento causati dai rendimenti elevati sui titoli di Stato. A ottobre le attese del Fmi erano di una espansione dell'1%. Per il 2020 per il momento le attese sono confermate allo 0,9%.